Resina: igiene e sicurezza in cucina

04.08.2015

Rivestire pavimenti e superfici in resina è sicuramente la soluzione migliore per quanto riguarda gli ambienti di produzione alimentare, siano essi cucine di ristoranti, forni, pastifici, caseifici, cantine, ecc… In tale ambito le norme igienico sanitarie (L. 238 del 30 aprile 1962 e DPR 6/3/80 327) sono particolarmente rigide e dettagliate poiché non rispettandole si può mettere a repentaglio la salute delle persone. È per questo che l'autorità sanitaria si occupa non solo delle sostanze destinate all'alimentazione ma anche degli utensili da cucina e da tavola, dei recipienti e dei materiali per conservare, trasportare elaborare i cibi, ma anche del personale e dei locali. In particolare i locali devono essere costruiti in modo da garantire una facile e rapida pulizia, sufficientemente ampi, aerabili, con pareti e pavimenti facilmente lavabili, muniti di dispositivi atti ad evitare la presenza di insetti e roditori. Locali, impianti e utensili devono essere mantenuti in condizioni igieniche ottimali mediante operazioni di pulizia, sanificazione, e disinfezione. Le superfici in resina per la loro caratteristica principale di assenza di fughe permettono una detersione e un’igiene maggiore rispetto a piastrelle e mattonelle. È per questo che consigliamo l’uso della resina a tutti i professionisti e non della cucina!


vai all’elenco completo
This site uses third-party cookies. For more information read our privacy policy.
By closing this banner you agree to the use of cookies Close banner