2016: detrazioni fiscali del 50% e del 65% per la sostituzione di pavimenti

30.10.2015

La nuova Legge di Stabilità ha ufficialmente prorogato a tutto il 2016 le detrazioni del 65% per la riqualificazione energetica e sismica degli edifici e il bonus del 50% sulle ristrutturazioni e i mobili, attualmente in scadenza al 31 dicembre 2015. I lavori per rendere più efficienti gli edifici beneficeranno anche nel 2016 di un credito d’imposta del 65% e comprenderanno spese per la sostituzione di porte e finestre, per installare nuovi climatizzatori, pannelli solari per la produzione di acqua calda, per realizzare coperture, pavimenti e altri interventi che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. Il rifacimento dei pavimenti di un'abitazione esistente è spesso oggetto di dubbi per quanto riguarda le detrazioni fiscali. In effetti, come per molti altri interventi edilizi, la sua detraibilità dipende dal contesto dei lavori. In alcuni casi non è detraibile, mentre in altri può beneficiare della detrazione 50 % sulle ristrutturazioni edilizie oppure della detrazione 65% sul risparmio energetico. Cerchiamo allora di chiarire i casi più frequenti. La semplice sostituzione di una pavimentazione interna, se non accompagnata da altri interventi, si configura come un'opera di manutenzione ordinaria e non è ammessa alla detrazione. Tuttavia la rimozione e sostituzione di un pavimento all'interno di un'abitazione privata può diventare detraibile qualora rientri in un intervento edilizio più vasto, classificabile come manutenzione straordinaria o ristrutturazione (che comporti ad esempio la demolizione di tramezzi, la realizzazione di nuovi muri divisori, lo spostamento dei servizi igienici, ecc.). Il rifacimento di un pavimento in un'abitazione privata è detraibile anche quando si configura come un'opera necessariamente conseguente ad un'altra opera che, presa singolarmente, può beneficiare della detrazione sulle ristrutturazioni edilizie. Ad esempio, se rinnovo completamente l'impianto idraulico del bagno (opera che può accedere alla detrazione sulle ristrutturazioni) e per procedere sono costretta a rimuovere la pavimentazione esistente e posarne una nuova, tutte le spese (comprese quelle di rimozione delle vecchie piastrelle, di fornitura e posa di quelle nuove) possono godere del beneficio. Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il sito delle Agenzie delle Entrate (si veda il link sotto riportato) o di contattarci allo 0445.576690 e tramite mail info@vissa.it

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia+comunica/Prodotti+editoriali/Guide+Fiscali/Agenzia+informa/pdf+guide+agenzia+informa/Guida_Ristrutturazioni_edilizie.pdf


vai all’elenco completo
This site uses third-party cookies. For more information read our privacy policy.
By closing this banner you agree to the use of cookies Close banner