resina: materiale antico, nuova evoluzione

13.10.2015

Anche se di "resina" si sente parlare solo negli ultimi anni, essa ha in realtà una lunga storia. Sotto forma di materiale estratto dalle piante e quindi di origine vegetale, veniva utilizzata nei secoli passati per ricoprire le superfici delle barche e renderle stagne. Questo processo si chiamava calafataggio. Con l'evolversi della ricerca dei materiali la resina è diventata sintetica: da allora tutto è cambiato e questo materiale duttile viene ricreato tramite processi chimici industriali. I primi tentativi commerciali di resina sintetica (derivata dalla epicloridrina) vennero fatti intorno agli anni ‘20 negli Stati Uniti. L’invenzione della resina epossidica è stata condivisa tra il ricercatore Castan (in Svizzera) e contemporaneamente con Greenlee negli Stati Uniti. Uno di quei casi di invenzioni e scoperte simultanee, che capitano spesso nella storia della scienza. E' solo negli anni 90 che l’utilizzo di resina sintetica per pavimenti inizia a prendere piede, in una enorme evoluzione che ha portato, nel giro di un ventennio, ad esser utilizzata in moltissimi campi industriali, tra cui quello della pavimentazione (ma non solo).


vai all’elenco completo
This site uses third-party cookies. For more information read our privacy policy.
By closing this banner you agree to the use of cookies Close banner